A cosa serve respirare aria pulita in casa se fuori è comunque inquinata?

A cosa serve respirare aria pulita in casa se fuori è comunque inquinata?

“Ripulire l’aria che respiriamo previene le malattie non trasmissibili così come riduce i rischi di malattia tra le donne e i gruppi più vulnerabili, compresi i bambini e gli anziani”, spiega Flavia Bustreo, Assistente del Direttore Generale per la Famiglia, Donne e salute dei bambini per l’Oms.

In particolare, i nuovi dati snocciolati dall’Oms rilevano un legame ancora più forte tra l’esposizione all’inquinamento indoor e all’inquinamento esterno con le malattie cardiovascolari, ictus, cardiopatie ischemiche e tumori. E non solo: l’inquinamento atmosferico gioca anche un ruolo di primo piano nello sviluppo di malattie respiratorie, comprese le infezioni respiratorie acute e le malattie polmonari croniche ostruttive. Inoltre è emerso che l’inquinamento dell’aria interna nelle abitazioni con cucine a carbone, legno o a biomassa ha causato nel 2012 4,3 milioni di morti. L’inquinamento dell’aria esterna, invece, è all’origine di 3,7 milioni di decessi.

Respirare aria pulita in casa e negli ambienti in cui viviamo e soprattutto la notte, quando le nostre difese si abbassano, e importante per rafforzare il nostro sistema immunitario.
In questo modo il nostro corpo riesce a contrastare in modo più efficace gli eventuali attacchi che subisce all’esterno e diminuisce notevolmente le reazioni dovute alle allergie alla polvere e ai pollini.

Come pulire l’aria di casa con il sistema Gioel? Richiedi informazioni! 

DAL 3 AL 21 AGOSTO GLI ORDINI SULLO SHOP ON LINE NON SARANNO EVASI CAUSA CHIUSURA AZIENDALE