Ada

Ada

Gioel offre un lavoro che consente una formazione continua nel corso del tempo, un elemento importante per una continua crescita professionale.
Ada è stata premiata come migliore incaricata alle vendite dirette a domicilio secondo Avedisco nel 2012, associazione vendite dirette servizio consumatori, che ha premiato Ada nel corso della 18° edizione del Premio Nazionale Avedisco.

  • Collabori con Gioel dal 2000! Qual e’ stato il motivo che ti ha portato a decidere di iniziare l’attività’ Gioel?

Quando ho visto la dimostrazione di Gioel in casa mia, ho visto quello che sognavo da tanto tempo: ho visto quell’imbuto che si portava dentro tutto quello che faceva male a mio figlio. Non volevo incidere sul bilancio famigliare ma la Gioel doveva far parte della mia famiglia! Ho iniziato a lavorare per potermela pagare.

  • E che cosa ti ha fatto rimanere con Gioel per 15 anni?

Che cosa mi ha fatto stare in gioel per 15 anni? All’ inizio ho conosciuto un mondo di lavoro diverso da quello che per tanti anni ho vissuto, un mondo nuovo. Man mano che passavano i mesi, gli anni, mi sono sentita sempre di più coinvolta da clienti, colleghi, e ho sentito che qualcuno ha creduto in me e non potevo deluderlo! Ringrazio chi ho sempre ritenuto il mio manager! Grazie Michele!

  • È ora di cambiare aria … per te che cosa vuol dire?

Il significato che do a “E’ ora di cambiare aria” lo vedo sotto due punti di vista diversi; quello perso- nale e quello di gruppo. Quello personale è di tornare la persona che fino a qualche anno fa era sempre ai vertici delle classifiche, quello di gruppo è potermi circondare da belle persone che collaborino e condivida- no la Mission e Vision aziendale assieme a me.

  • Ci sono delle regole che ti sei imposta per fare bene l’attività Gioel?

In questi anni ho capito che la vera libertà in questo lavora ce l’hai solo avendo delle regole. Basilare la programmazione, l’autoverifica giornagliera. La regola per me più importante, quella che mi permette di passare un fine settimana sereno è essere programmata per la settimana successiva.

  • È terminato l’anno delle Emozioni, ma ce n’é una in particolare che Ada vuole provare?

E’ finito l’anno delle emozioni ma ogni anno per tutti noi deve essere emozionante, solo vivendolo cosi mi sento di dare il meglio. Un’emozione che vorrei provare? L’ho scritta sulla prima pagina dell’agenda, la vedo con gli occhi della mente e la condivido con voi il 29 di dicembre. Auguro a tutti un’anno ricco di emozioni.

DAL 3 AL 21 AGOSTO GLI ORDINI SULLO SHOP ON LINE NON SARANNO EVASI CAUSA CHIUSURA AZIENDALE