Elena

Elena

Elena è diventata Specialista Gioel nel 2013, è sposata, con un figlio e vive nella bellissima Bellagio, sul lago di Como.

  • Qual è stato il motivo che ti ha portato a decidere di iniziare l’attività Gioel?

Pur avendo un buon lavoro che mi aveva dato soddisfazioni nel corso degli anni ero stanca di non poter gestire il mio tempo in relazione alla famiglia ed inoltre mi sembrava di non avere più niente da dare, mi sentivo sostanzialmente insoddisfatta. Ero convinta d’altro canto di non sapere fare altro e quando ho conosciuto Gioel  ho intravisto una possibilità di cambiamento ed ho deciso di tentare per almeno un anno prima di prendere altre decisioni.

  • Sei donna, moglie e mamma, e specialista Gioel. Che consiglio ti senti di dare ad una donna che sta per iniziare l’attività Gioel?

Sicuramente suggerisco di decidere prima la quantità di tempo da dedicare al lavoro e poi di accompagnarla alla qualità in termini di entusiasmo e dedizione. E’ vero che lavorare con Gioel fa sembrare tutto divertente ma ricordiamoci che è pur sempre lavorare, quindi ricordiamoci che abbiamo preso un impegno prima di tutto con noi stesse e poi con l’azienda e andiamo avanti focalizzandoci sull’obiettivo. Detto ciò il tempo per la famiglia e per la casa lo si può trovare come lo si trova con qualsiasi altro impiego con l’enorme vantaggio di poterci gestire in totale autonomia. Naturalmente io so essere un disastro e così ho dovuto usare la Gioel per 16 ore durante il week-end, ma chi è perfetto? Almeno adesso sono felice.

  • Ci sono delle regole che ti sei imposta per fare bene l’attività Gioel?

Cerco di fare 40 presentazioni al mese, questa è la prima regola. Non ho mai saltato una riunione perché le ritengo altamente motivanti e costruttive e ed il resto devo dire che mi sembra venga da sé.

  • Cosa significa per te il “progetto live green, live pure” ?

Da mamma di un bimbo allergico che ora si sente molto meglio devo dire che anche la mia mentalità è cambiata da quando utilizzo Gioel a casa. Vorrei tanto che le persone che incontro sul mio percorso capissero cosa significa per se stessi e per chi sta loro vicino non utilizzare più detersivi e respirare un’aria sana in casa. Il progetto è per me un’occasione di condividere quello che è diventato un ideale, è un nobilitare il messaggio che diamo. Io dico sempre che forse non lavorerò con Gioel per sempre ma per sempre consiglierò a tutti di averla.

DAL 3 AL 21 AGOSTO GLI ORDINI SULLO SHOP ON LINE NON SARANNO EVASI CAUSA CHIUSURA AZIENDALE